Legge di Bilancio 2018: raddoppiato il fondo per l’autismo

La Legge di Bilancio 2018 ha raddoppiato il Fondo per la cura dei soggetti con disturbo dello spettro autistico per l’attuazione della Legge sull’autismo (n. 134/2015) e istituito dalla Legge di Stabilità 2016. Il fondo passerà dai 5 ai 10  milioni di Euro per gli anni 2019 e 2020 come previsto dal comma 455 dell’Art. 1 del Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020 (DDL 2960-B) approvato in via definitiva dal Senato della Repubblica il 23 dicembre 2017:

455. Al fine di garantire la piena attuazione della legge 18 agosto 2015, n. 134, la dotazione del Fondo per la cura dei soggetti con disturbo dello spettro autistico, istituito nello stato di previsione del Ministero della salute, è incrementata di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019 e 2020.

La modifica è frutto di un emendamento approvato dalla Commissione Bilancio della Camera dei Deputati. L’Angsa esprime grande soddisfazione per questo risultato, ringrazia i Parlamentari che hanno votato a favore e l’On. Silvia Giordano e gli altri Deputati e Deputate che hanno firmato l’emendamento: Grillo, Lorefice, Nesci, Colonnese, Mantero, Baroni, Sorial, Castelli, Cariello, Brugnerotto, D’Incà, Catalano, Misiani, Rubinato, Palese. (41-sexies.8. Nuova formulazione). L’Associazione, come per ogni provvedimento dedicato all’autismo, si impegnerà a verificare che l’utilizzo delle risorse a disposizione sia tempestivo ed efficace.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Assunta Lodigiani ha detto:

    Uniti. …più forti. ..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *