Venezia, 5 settembre: Presentazione del Progetto Cinemanchìo

Presentazione del Progetto Cinemanchìo, per la resa accessibile dei prodotti culturali per le persone con disabilità sensoriale e cognitiva

Sarà presentato martedì 5 settembre alle ore 11:30, presso la Sala Tropicana dell’Italian Pavillon all’Hotel Excelsior, nell’ambito della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, Cinemanchìo – Progetto di accessibilità culturale, realizzato dalla sinergia tra le associazioni Consequenze, Torino + Cultura Accessibile Onlus, Blindsight Project Onlus e Red, che da anni lavorano a progetti per la  resa accessibile del prodotto culturalealle persone con disabilità sensoriali e cognitive.

Il Progetto Cinemanchìo è stato sviluppato per garantire a centinaia di migliaia di persone la partecipazione attiva e continuativa all’offerta culturale in Italia attraverso la sottotitolazione per persone sorde e ipoudenti, l’audiodescrizione per persone cieche e ipovedenti e l’adattamento ambientale nelle sale cinematografiche per le persone con disabilità cognitive.

Cinemanchìo, c’è la richiesta di un intervento legislativo che consenta la messa a sistema per l’introduzione al linguaggio filmico con specifica attenzione alla composizione dell’immagine e al montaggio, all’accessibilità per persone cieche e ipovedenti con l’audiodescrizione; all’accessibilità linguistica con la sottotitolazione interlinguistica e all’accessibilità per le persone sorde e ipoudenti con la sottotitolazione intralinguistica.

La proposta complessiva di massima di Cinemanchìo si concretizza in vari punti: realizzazione di sottotitolaggio e audiodescrizione per almeno 40 film a stagione; organizzazione di proiezioni con Friendly Autism Screening (1 domenica al mese); creazione di una struttura formativa per il sottotitolaggio e l’audiodescrizione e per altre attività correlate; realizzazione di un festival tematico internazionale.

Il progetto pilota – che ha ottenuto un sostegno dalla Siae – prevede la realizzazione di percorsi di accessibilità in 4 importanti città italiane e partirà da settembre 2017, con la resa accessibile del film “La Musica dal Silenzio” in occasione della Festa del Cinema di Roma, di cui Cinemanchìo è partner ufficiale.

Il progetto ha il patrocinio del Mibact, il sostegno di SIAE- Società Italiana degli Autori ed Editori, e si avvale della partnership sociale di ANGSA – Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici ed è realizzato in collaborazione con UCI Cinemas.

Documenti

CINEMANCHÌO E CENNI DI STATISTICHE

Cinemanchìo è frutto di un lungo lavoro cominciato oltre dieci anni fa, quando Stefano Pierpaoli (Associazione Consequenze) e Laura Raffaeli (Blindsight Project Onlus), realizzarono il primo festival in Europa con un’intera programmazione accessibile per i disabili sensoriali. In questo modo, l’iniziativa fino allora svolta in ambito locale acquisì una rilevanza e una visibilità su tutto il territorio nazionale e il modello creato è stato presentato con successo alla Festa del Cinema di Roma a partire dal 2010 ad oggi, così come al Roma FictionFest nelle edizioni del 2009 e 2010.

Stefano Pierpaoli nel 2014 introduce per la prima volta in Italia il Friendly Autism Screening e dalla metà del 2016 lavora alla creazione di una rete più ampia. All’inizio del 2017, con Torino + CulturaAccessibile Onlus, Blindsight Project Onlus e Red, nasce il Progetto Cinemanchìo. Un lavoro quindi che parte da lontano, silenzioso, volontario e appassionato, per realizzare in Italia un passo in avanti epocale in tema di accessibilità culturale. Un percorso in grado di allineare l’Italia alle esperienze internazionali più meritorie e renderla un’avanguardia in questo campo. Dalle rilevazioni ISTAT, del Ministero all’Istruzione e del Ministero della Salute, ecco i dati sulla disabilità sensoriale in Italia: 800.000 persone sorde oraliste e non (non ci sono dati rilevati sugli ipoudenti); 320.000 persone cieche, cui si aggiungono le oltre 1.500.000 persone ipovedenti e 500mila persone nello spettro autistico. La Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, promulgata dall’ONU nel 2006, e ratificata dall’Italia nel 2009, “riconosce il diritto delle persone con disabilità a prendere parte su base di eguaglianza con gli altri alla vita culturale e invita a prendere tutte le misure appropriate per assicurare che le persone con disabilità godano dell’accesso a programmi televisivi, film, teatro e altre attività culturali, in forme accessibili”. A questa Convenzione fa riferimento anche la Nuova Legge sul Cinema (Legge n. 220 del 14/11/2016) che per la prima volta promuove e favorisce la più ampia fruizione del cinema e dell’audiovisivo, tenendo altresì conto delle specifiche esigenze delle persone con disabilità.

CENNI LEGISLATIVI

La Convenzione dell’Onu sui diritti delle persone con disabilità del 2006, ratificata dall’Italia nel 2009, “riconosce il diritto delle persone con disabilità a prendere parte su base di eguaglianza con gli altri alla vita culturale e invita a prendere tutte le misure appropriate per assicurare che le persone con disabilità godano dell’accesso a programmi televisivi, film, teatro e altre attività culturali, in forme accessibili”. A questa Convenzione fa riferimento la Legge n. 220 del 14/11/2016 Disciplina del cinema e dell’audiovisivo che per la prima volta cita all’art. 3 “L’intervento pubblico al sostegno del cinema e dell’audiovisivo…. promuove e favorisce la più ampia fruizione del cinema e dell’audiovisivo, tenendo altresì conto delle specifiche esigenze delle persone con disabilità” e, all’art. 12 comma 4, cita che “il riconoscimento degli incentivi e dei contributi sia subordinato al rispetto di ulteriori condizioni, con riferimento ai soggetti richiedenti e ai rapporti negoziali inerenti l’ideazione, la scrittura, lo sviluppo, la produzione, la distribuzione, la diffusione, la promozione e la valorizzazione economica delle opere ammesse ovvero da ammettere a incentivi e a contributi, nonché’ alle specifiche esigenze delle persone con disabilità, con particolare riferimento all’uso di sottotitoli e audiodescrizione”.

presentazione-5sett
Invito
presentazione-5sett

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *