Tragedia di Brancaleone, lacrime per Giulia e Lorenzo | Il cordoglio della presidente Demartis

Ci colpisce la tragedia familiare successa a Brancaleone dove una bimba con autismo e il fratello sono stati travolti dal treno e la mamma è ricoverata all’ospedale per le ferite riportate. L’autismo é un disturbo del neurosviluppo che causa disabilità sociale. Ecco perché le persone con autismo non hanno il senso del pericolo e spesso fanno fughe incontrollate. Qualche volta la causa può essere nota, un rumore o qualcosa che hanno visto, etc oppure solo la voglia di fuggire. Di solito si riesce a intercettarli tempestivamente ma non sempre é così. Se attraversano una strada trafficata o vanno in una zona pericolosa con dirupi e baratri ecco che potrebbe succedere l’irreparabile.
Questi bambini con Autismo hanno una disabilità invisibile, il loro aspetto e la loro vivacità sono ingannevoli.
In genere chi li vede non immagina minimamente il carico assistenziale che richiede la loro assistenza. Le stesse commissioni per la certificazione della disabilità faticano a riconoscere la loro gravità. Proprio perché per molti di loro la loro capacità di movimento e di rispondere in modo routinario é intatta. Alcune famiglie lamentano che in molti comuni non viene riconosciuto il contrassegno per il parcheggio disabili. Eppure queste persone con autismo che possono fare fughe incontrollate o inchiodarsi costringendoti a trascinarle a forza comportano dei veri tour de force per i familiari. Alle nostre famiglie non serve andare in palestra hanno il loro personal trainer a casa.
Ci addolora la tragedia che ha colpito la famiglia ed esprimiamo tutta la nostra vicinanza e disponibilità alla mamma.
Benedetta Demartis per Angsa nazionale

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *