Convegno a Loano, “Cosa fare con le persone con sindrome dello spettro autistico”

Le conoscenze in merito all’autismo si sono modificate notevolmente negli ultimi vent’anni, portando a radicali mutamenti nei paradigmi di comprensione del disturbo. La complessità clinica del fenomeno autismo e l’ampia variabilità nei modelli eziologici e patogenetici ha contribuito a creare disomogeneità nella presa in carico territoriale, in quanto ogni Servizio deputato faceva riferimento a modelli storici e teorici propri, adattandoli al disturbo. É nata quindi sempre più forte l’esigenza di modelli operativi innovativi e sinergici, continui e contigui.

Le linee guida internazionali e nazionali sottolineano che il grado di efficacia di un trattamento educativo/abilitativo a favore di soggetti con autismo, disturbo generalizzato dello sviluppo e disabilità intellettiva, dipende non solo dalla precocità con cui viene attuato lo stesso, ma anche dall’uniformità e dal coordinamento delle agenzie educative all’interno del programma di recupero.

Di seguito il programma e la brochure completa del convegno:

BROCHURE – Cosa fare con le persone con sindrome dello spettro autistico

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *