Estate tra sport e giochi anche per i bambini e ragazzi con autismo

Bassano del Grappa è la prima città in Veneto a godere della possibilità di un centro estivo interamente dedicato ai ragazzi con autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo che, come scopo principale, vuole regalare loro la possibilità di un’estate radiosa e spensierata.

<<Nel nostro territorio non ci sono mai stati servizi specifici per bambini e ragazzi con diagnosi di disturbi dello spettro autistico – spiega Sonia Zen, presidentessa di Angsa Veneto -. Questo è il terzo anno consecutivo che viene offerta alle famiglie questa bellissima opportunità. Il periodo estivo è un momento molto difficile poiché le famiglie devono organizzarsi e spesso risulta davvero frustante non poter contare su proposte specifiche per le persone affette da questa patologie>>.

Il 2017 ha portato con sé moltissime novità per quel che riguarda il ventaglio di attività che vengono proposte ai ragazzi. Infatti, se negli anni scorsi potevano trascorrere le loro giornate in piscina o a contatto con la natura in fattoria, quest’anno, grazie alle donazioni e al supporto benefico offerto ad Angsa Veneto e Anfass Bassano del Grappa dai privati, questi giovincelli possono addirittura cimentarsi in alcuni sport, seguiti dall’occhio preparato di alcuni professionisti.

<<Quest’anno” MBA minibasket association è il nome dell’associazione che gestisce  il centro estivo del patronato e che ha messo a disposizione un istruttore esperto in “Baskin”, una forma alternativa di basket che offre ai ragazzi la possibilità di approcciare, secondo le loro possibilità, questa disciplina – prosegue Sonia Zen -. Alla capacità ricreativa dello sport tuttavia va aggiunto un altro fattore molto importante. I ragazzi del nostro centro estivo, infatti, quest’anno, si stanno confrontando con i giovanotti del Patronato della Trinità, in questo modo vengono invitati a delle esperienze di tipo integrativo che promuovono il confronto costruttivo tra persone con diversi tipi di disabilità>>.

Infatti, il centro estivo promosso da Angsa e Anfass trova la sua culla all’interno del patronato della Santissima Trinità, a due passi dal centro storico e, inoltre, è aperto anche a coloro che non risiedono a Bassano.

<<E’ molto importante che continuino ad arrivare fondi utili a gestire progetti di questo tipo – conclude Sonia Zen -. Noi abbiamo appena ricevuto 7500 euro in dono dall’iniziativa “Gocce di Brenta”. Non c’è nulla di più gratificante che vedere i sorrisi dei ragazzi che, quest’anno più che mai, stanno vivendo un’estate all’insegna dell’affiatamento e della serenità>>.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *